Elezioni USA 2020 - I focus - 14 Novembre 2020

Elezioni Usa, i repubblicani vendono l’anima al trumpismo in nome del consenso. Il carico di voti, la dinastia familiare: così il tycoon ha cannibalizzato il partito per restare a lungo (e meditare una rivincita)

Il presidente uscente è stato sconfitto ma ha conquistato il record per un candidato repubblicato (72 milioni). Con lui il Grand old party ha ottenuto le leggi che voleva e ora ha anche più seggi alla Camera. Gli elettori si identificano con il leader, ma ormai anche la forza politica dei conservatori. Per questo ora buona parte dei dirigenti si accoda alle accuse di brogli. Perché anche quando se ne andrà dalla Casa Bianca, le sue idee sono destinate a restare. Tanto che già medita una "Resurrection Run"

Di Roberto Festa