“Io credo che alla fine l’accordo Fratoianni e Bonelli lo faranno con il Partito democratico e non con noi”. È quanto ha detto il ministro delle Politiche agricole Stefano Patuanelli in merito ad una possibile alleanza dei due leader di Sinistra ed Europa Verde con il Movimento 5 Stelle in vista delle prossime elezioni, intervistato da ‘Radio 24‘. Interpellato poi su un possibile riavvicinamento con il Pd dopo le elezioni Patuanelli ha detto: “È uno scenario inverosimile perché abbiamo avuto un’esperienza multipla in questa legislatura di cosa significa governare con forze politiche che non la pensano allo stesso modo e non è stata di successo, né in termini elettorali per il Movimento né per il progetto che si è fatto soltanto a metà per il Paese”. “Quindi credo – ha aggiunto – sia necessaria una compattezza di programma ad origine delle forze politiche che si presentano davanti agli elettori, quello che sto vedendo nella coalizione che ha l’agenda Draghi come punto di riferimento: Partito democratico, Azione, Fratoianni, Di Maio, eccetera, non riesco a capire quale è il progetto politico e ritengo, invece, che deve essere fatta una chiarezza maggiore possibile ai cittadini, noi su questo cercheremo di essere molto, molto chiari”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

M5s, Lombardi contro Raggi dopo le critiche su alleanze e candidature: “Cittadini ti hanno mandato a casa, basta doppia morale”

next
Articolo Successivo

Elezioni, Cappato e Fiume presentano il programma di ‘Referendum e democrazia’: “Nessuna risposta sulle firme digitali”

next