Roma e i rifiuti: il sindaco non è più Virginia Raggi, ma Roberto Gualtieri, eppure l’emergenza resta. Come ai tempi della prima cittadina pentastellata, i vip che vivono nella Capitale tornano in prima linea a denunciare la spazzatura per le strade: eppure risiedono nei quartieri del centro, decisivi nella vittoria alle urne del candidato Pd lo scorso ottobre. Alle loro critiche replicano poi i normali cittadini, postando altre foto che testimoniano come i cassonetti stracolmi e l’immondizia lasciata per terra siano ancora la normalità. Tutto è partito da una foto postata su Instagram dalla showgirl Elena Santarelli e poi da alcune stories dall’attrice Claudia Gerini che ha scritto: “Come mai nessuno la pulisce ’sta città?”. Al coro si è unito poi anche Alessandro Gassmann con un’altra foto postata su Twitter e la didascalia: “Certo che però porca zozza Roma, Europa, centro storico”.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Elenasantarelli (@elenasantarelli)


Gualtieri, eletto sindaco a ottobre, aveva promesso di portar fuori dall’emergenza rifiuti la città entro Natale, grazie a un piano di pulizia straordinaria. Come raccontato da ilfattoquotidiano.it, il piano aveva funzionato a metà: la vetrina del centro storico era tornata a splendere, mentre nelle periferie restava il fenomeno delle micro discariche a bordo strada. Passato l’inverno, però, la spazzatura sembra essere tornato un problema generalizzato. Il video-selfie girato da Gerini testimonia la presenza di immondizia in piazza della Minerva, dietro al Pantheon. Anche la foto di Gassmann, con un monopattino abbandonato e la sporcizia intorno, è scattata nel centro storico. All’attore, poi, hanno risposto decine di romani postando le foto che testimoniano la situazione rifiuti nei loro quartieri: da Monte Mario a Testaccio.


Le critiche dei vip però fanno rumore, non solo perché fungono da cassa di risonanza dei problemi della capitale. Attori e altri volti noti hanno avuto, come detto, un peso significativo nell’elezioni di Gualtieri a sindaco. Claudia Gerini, ad esempio, era stata molto critica nei confronti dell’operato di Virginia Raggi. Lo stesso si può dire del collega Alessandro Gassmann, che peraltro ha confessato pubblicamente di aver votato per il candidato Pd. Non si può parlare quindi di accuse strumentali.

Lo stesso Gualtieri, d’altronde, aveva ammesso che il suo piano rifiuti non aveva funzionato: “Restano criticità in alcune zone, la città non è pulita come merita”, aveva dichiarato a fine anno. Poi il sindaco ha dato il via libera al nuovo termovalorizzatore per trattare i rifiuti indifferenziati. Di soluzioni per la situazione contingente però non se ne vedono. E l’estate, periodo tradizionalmente critico, deve ancora cominciare.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Successivo

Salvini prova a placare le critiche sul viaggio in Russia e attacca Di Maio. Che risponde: “Sembra di rivedere il Papeete”

next