La Lega intende ricandidare Attilio Fontana a governatore della Lombardia. Lo ha anticipato Matteo Salvini, lanciando di fatto la conferma del governatore. “Attilio Fontana è il nostro candidato alle regionali. E’ un uomo e un politico che merita di essere sostenuto e ha tutto il nostro appoggio”, ha detto il leader del Carroccio a margine di un incontro elettorale a Crema, in provincia di Cremona. Ma la ricandidatura di Fontana terrebbe unito il centrodestra come quattro anni e mezzo fa? “Penso proprio di sì”, ha risposto Salvini.

Fontana non ha ancora ufficializzato la sua ricandidatura e negli ultimi mesi si era diffusa la voce di un possibile ritiro. Il proscioglimento nel cosiddetto caso camici, insieme ad altre 4 persone (compreso il cognato Andrea Dini), ha però rilanciato le ambizioni dell’ex sindaco di Varese. Che adesso vede le sue quotazioni in rialzo anche su Letizia Moratti, vicepresidente della Regione che secondo numerosi rumors pare stia preparando la sua candidatura. In Consiglio starebbe lavorando per formare un gruppo – sono necessarie tre persone – che faccia riferimento a lei. Gruppo, com’è ovvio, propedeutico per la sua corsa. Moratti ha un ottimo rapporto sia col leader della Lega sia con Silvio Berlusconi. Ed è ben vista pura in area Fratelli d’Italia. Ecco perché il nome dell’ex ministra sembrava a un certo punto quello più probabile per raccogliere la successione di Fontana. Che oggi, però, incassa l’endorsement del suo segretario.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Guerra in Ucraina, Salvini: “Viaggio in Russia? Vedremo, a Putin chiederei il cessate il fuoco. Andrei volentieri anche da Zelensky a Kiev”

next
Articolo Successivo

Sicilia, via libera del Pd alle primarie di coalizione per le regionali: voto online e ai gazebo. Ma i 5 stelle frenano ancora

next