Franco Battiato è stato un rivoluzionario permanente. Non si è mai accontentato di essere se stesso ma si è sempre messo in gioco”. Al Salone del Libro di Torino Andrea Scanzi ha presentato il suo nuovo libro E ti vengo a cercare. Voli imprevedibili ed ascese velocissime di Franco Battiato (edito da Paperfirst) dedicato alla carriera e alle opere del cantautore siciliano morto un anno fa. “Vedeva le cose in anticipo prima che accadessero – spiega Scanzi citando Povera Patria – un brano che è stato scritto nel 1991 ma che conteneva dei riferimenti a quello che sarebbe successo nel 1992 con Tangentopoli e le stragi di mafia. Come faceva? Lo aveva visto prima”.

E TI VENGO A CERCARE Voli imprevedibili e ascese velocissime di Franco Battiato
di Andrea Scanzi (edizioni PaperFirst)
In libreria e in edicola con il Fatto Quotidiano

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

“Note di Cronaca”, l’esordio discografico del giornalista Stefano Corradino: “Parte del ricavato ad Amnesty International”

next
Articolo Successivo

Il Salone del Libro di Torino è sempre bello, ma gli editori vedono nero: il mercato è in crisi e il costo della carta spaventa. La soluzione? “Più qualità, meno pubblicazioni”

next