Lo smart working per il post pandemia e per il Pnrr, digitalizzazione e nuove organizzazioni, lavoro pubblico e privato a confronto, le statistiche, efficacia ed efficienza dei servizi, le competenze. Saranno questi i temi di cui si parlerà dalle ore 15, nel digital talk dal titolo, ‘Smart è, chi Smart fa’, promosso dalla Flepar, la Federazione dei professionisti delle amministrazioni della Repubblica (avvocati, ingegneri, architetti, biologi, geologi, chimici, attuari, statistici, medici, infermieri, tecnici di radiologia).
Al digital talk prenderanno la parola il Presidente del M5s, Giuseppe Conte, il ministro della Salute e leader di Articolo uno Roberto Speranza, il responsabile Regioni ed Enti Locali del Pd, Francesco Boccia, il deputato M5s Mario Turco, il presidente dell’Aran Antonio Naddeo, il presidente Inps Pasquale Tridico, il direttore generale Inail Andrea Tardiola, il responsabile dell’Osservatorio Politecnico di Milano Mariano Corso, il presidente dell’Ente nazionale Trasformazione digitale Pasquale Aiello, il presidente Inapp Sebastiano Fadda, la consulente risorse umane Chiara Bisconti, la segretaria confederale della Cgil Tania Scacchetti, il presidente della Cosmed Giorgio Cavallero, il rappresentante della Confedir Fulvio Ferrazzano, il segretario generale FLEPAR- Inps Aldo Tagliente, e la segretaria generale Flepar Tiziana Cignarelli.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Verona, c’è “un tavolo politico” su nomine e licenziamenti nelle partecipate: la sentenza e le trattative FdI-Lega sull’appoggio a Sboarina

next