“L’alternanza uccide”. Lo hanno gridato le studentesse e gli studenti di Milano che questo pomeriggio hanno provato a raggiungere la sede di Assolombarda per consegnare “simbolicamente” una putrella di cartone in memoria di Lorenzo Parelli, il diciottenne morto in fabbrica durante uno stage. Gli studenti sono stati respinti dalle forze dell’ordine, che hanno fatto due cariche per allontanare e bloccare i manifestanti. Non è la prima manifestazione in memoria dello studente che finisce con dei tafferugli. Già domenica 23 gennaio a Roma le forze dell’ordine avevano caricato gli studenti che, dopo essersi ritrovati al Pantheon, avevano provato a raggiungere il centro

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire, se vuole continuare ad avere un'informazione di qualità. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Scuola, addio tamponi per vaccinati e guariti di elementari e medie: basterà il green pass per il rientro in classe e le lezioni in presenza

next
Articolo Successivo

Scuola, i dati del ministero: aumentano le classi in dad. Ma i presidi hanno numeri diversi (e peggiori): alla secondaria sono il 38%

next