Il covid non è una malattia grave, ma una malattia gravissima. In questo momento è la prima causa di morte in Europa. In Italia, dopo le malattie cardiovascolari e i tumori, è la terza causa di morte. In più, è una malattia infettiva. E in questo momento si sottovaluta tutto questo”. Così, a “Dimartedì” (La7), Walter Ricciardi, consigliere scientifico del ministro della Salute, risponde al conduttore Giovanni Floris, che gli chiede perché, con la diffusione massiccia di Omicron, si sta trattando il covid come una malattia grave.

E aggiunge: “Dobbiamo gestire la situazione momento per momento. Attualmente in Italia c’è una maggioranza di Omicron e una minoranza di Delta, però sono soprattutto quelli con la Delta ad avere patologie gravi e ad andare in in terapia intensiva. Dobbiamo cercare di attenuare questo passaggio e di far sì che con la vaccinazione tutti siano protetti dalla malattia grave e dalla morte. Il picco è difficile da prevedere, ma speriamo entro gennaio. Se avessimo questo picco entro gennaio – conclude – potremmo guardare a febbraio con più serenità e a marzo con più tranquillità. Quarta dose? Aspettiamo i dati di Israele. In autunno dovremmo farci tutti un richiamo, come per il vaccino anti-influenzale. Speriamo di avere un vaccino che copra contro le varianti. In questo momento le aziende farmaceutiche stanno partendo col reclutamento per questi trial. Avremo i risultati tra qualche mese”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, accessibile a tutti.
Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte con idee, testimonianze e partecipazione.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Covid, reparti in affanno, liste di attesa fino a 12 mesi e interventi rinviati. Nel Lazio la quarta ondata manda in tilt la sanità pubblica

next
Articolo Successivo

Gomez a La7: “Berlusconi al Colle? Salvini e Meloni non si oppongono perché hanno paura di essere mazzolati da Rete4, come accadde a Fini”

next