L’ex pornostar Jenna Jameson è ricoverata in ospedale alle Hawaii: i medici le hanno diagnosticato la sindrome di Guillain-Barré, una malattia causata da una reazione autoimmune. È stata lei stessa a raccontare quanto accaduto su Instagram, pubblicando un video dal letto dell’ospedale dove si trova ormai da qualche giorno: tutto è iniziato con una serie di attacchi di vomito, proseguiti per diverso tempo e apparentemente inspiegabili, uniti ad un grande senso di debolezza. Quindi è arrivata la diagnosi: “Secondo i medici ho a che fare con una sindrome chiamata sindrome di Guillain-Barré. Resto in ospedale fino a quando la cura e il trattamento non sarà completa”, ha spiegato.

Nel weekend era stato il compagno Lior Bitton, ad avvisare i fan che le condizioni di salute dell’ex stella dell’hard erano peggiorate: “Non riusciva più a reggersi in piedi – aveva detto -. I suoi muscoli delle gambe sono molto deboli e non riesce neanche ad andare in bagno con le sue gambe“. Jenna Jameson, 47 anni, ha poi voluto replicare agli attacchi dei no vax, precisando che la sua malattia non può essere una conseguenza del vaccino contro il Covid dal momento che non è vaccinata: “Non ho ricevuto il vaccino e questo non è una reazione al vaccino”, ha concluso.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Valentino Rossi: “Papà Graziano ha messo pressione affinché continuassi a correre”. Le parole del pilota

next
Articolo Successivo

La faccia tatuata come un puzzle, la lingua ‘biforcuta’, l’interno degli occhi tatuato di nero: la storia di ‘Black Depression’

next