Al termine di una lunga giornata di protesta, caratterizzata dagli scontri con la polizia, che è ricorsa all’uso di lacrimogeni e idranti, da piazza Unità d’Italia, a Trieste, dov’erano assiepate migliaia di persone contrarie al green pass, il loro leader Stefano Puzzer ha annunciato, dopo l’incontro col prefetto, che “domani (oggi per chi legge, ndr) Lamorgese riferirà al Parlamento che sabato avremo un colloquio col ministro Stefano Patuanelli. Gli chiederemo di abolire il certificato verde. E chiediamo anche che sia presente il ministro Roberto Speranza”. Puzzer ha annunciato che il presidio si sarebbe spostato al porto vecchio, anche se un gruppo di manifestanti è rimasto davanti alla Prefettura.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Assalto alla Cgil, ci sono altri due arresti: pure il leader di Forza Nuova a Palermo

next
Articolo Successivo

Green pass, le badanti senza certificato non avranno vitto e alloggio: le faq di Palazzo Chigi

next