Solo tre giorni fa il sindaco di Olbia Settimo Nizzi (Forza Italia) ha detto che il Comune era all’oscuro del concerto di Salmo. Oggi spunta la foto del suo assessore al Turismo Marco Balata nel backstage dell’evento. Lo scatto ritrae l’esponente della giunta di centrodestra insieme a Sebastiano Pisciottu, fratello e manager di Salmo, proprio durante il concerto con maxi assembramento del 13 agosto ad Olbia. A pubblicare la foto è stato il sito Olbia.it, insieme a un ulteriore che sarebbe stato estratto da un video girato durante il concerto e pubblicato online.

Ma non solo, sempre tre giorni fa e proprio mentre Nizzi dichiarava che il Comune non era al corrente del concerto senza regole, Balata pubblicava su Facebook una foto con la figlia e la scritta: “Un grande Salmo”. Numerosi i commenti negativi sotto al post: “Complimenti vivissimi.. alla faccia di chi ha rispettato con coscienza e responsabilità gli arresti domiciliari, con vaccino fatto e relativo lascia passare.. piangeremo per queste scelleratezze”, ha scritto una signora. “Incredibile.. si è ritrovato per caso Salmo per un selfie con la figlia dopo essere stato, sempre casualmente e a sua insaputa, sul palco del concerto”, ha commentato ironico qualcun altro.

Il caso, che già ha sollevato numerose polemiche nel mondo della musica, si trasforma ora in un boomerang anche per l’amministrazione comunale, a pochi mesi dalle elezioni comunali che vedono ancora candidato l’attuale leader del centrodestra e numerosi esponenti della coalizione. Immediate le reazioni. “Settimo Nizzi rassegni le sue dimissioni“, hanno chiesto 11 consiglieri di opposizione, per i quali esistono “precise responsabilità in capo all’amministrazione, che non ha saputo o voluto garantire la sicurezza e la salute di turisti e cittadini”. Per loro il primo cittadino “non poteva non essere a conoscenza dell’evento”. Se anche fosse, “qualora l’assessore Balata, presente all’evento, avesse avallato tutto tenendoglielo nascosto, ne chieda le dimissioni”. Sarà inoltre presentata una mozione di sfiducia in consiglio comunale. Senza dimenticare che a metà luglio, è stata rivelata la notizia che il primo cittadino Nizzi è indagato per corruzione aggravata, abuso d’ufficio, turbativa d’asta, falso in un’inchiesta su una serie di appalti nel comune sardo.

Intanto sul concerto di Salmo indaga la Procura di Tempio Pausania. Il procuratore Gregorio Capasso, titolare dell’inchiesta, ha disposto approfondimenti. Secondo quanto riferito dall’agenzia Ansa, i testimoni ascoltati hanno confermato la versione di Salmo, secondo cui l’evento è stato pubblicizzato come una tre giorni musicale con artisti locali, compreso un fantomatico Dj Treeplo. Resta però da capire quanto l’apparizione sul palco del rapper sia stata estemporanea o quanto fosse programmata e nota a chi ha autorizzato la kermesse o ne ha avvallato anche politicamente lo svolgimento. Intanto Nizzi proprio ieri, sulla sua pagina Facebook, ha annunciato di essere positivo al Covid.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Concerto a Olbia senza regole, anche Morgan sta con Salmo: “Molti colleghi non si esprimono perché hanno paura. Si sono imborghesiti”

next
Articolo Successivo

Lotteria Ryanair, compra un biglietto da 2 euro e vince un tesoro: “Sono sotto shock”

next