Il vaccino “è la salvezza dell’umanità” e l’unica controindicazione “è non vaccinarsi”. A lanciare l’appello in un video dell’Asl Brindisi è il cantante Al Bano, all’anagrafe Albano Carrisi. L’artista, classe 1943, si è vaccinato e ha voluto sensibilizzare, diventando testimonial della campagna vaccinale anticovid dell’Azienda sanitaria, i suoi coetanei e in generale tutti gli over 50. Il cantante ha commentato i dati con il direttore del Dipartimento, Stefano Termite: “Dai dati in possesso della Asl – commenta l’artista – ho saputo che c’è un 5% di miei coetanei che è restio a vaccinarsi. Ed è un gravissimo errore, fate in fretta perché la vita va vissuta”. Quindi continua: “Addirittura un 18% dei 50-59enni che è in ritardo col vaccino, ma a che serve? Non amate la vita? – prosegue – E dico anche a chi ha tra i 60 e i 69 anni, il 10% sta lontano dal vaccino. E un 6% tra i 70 e i 79 anni. Vaccinatevi”. Quindi Al Bano continua: “La cosa che dobbiamo vedere è la morte del Covid. Perché prima o poi adda murì, come si dice a Napoli. Vacciniamoci”.

Video/Facebook Asl Brindisi

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Successivo

Stelle cadenti, la pioggia di meteore di San Lorenzo promette di essere spettacolare. Gli appuntamenti per le osservazioni

next