Le dosi di vaccino per prevenire il Covid somministrate in Italia sono oltre i 71 milioni. Ma sono ancora oltre 4,4 milioni gli italiani over 50 che non ne hanno fatto neanche una. Nel report settimanale del governo aggiornato a questa mattina si legge che ci sono 298.591 over 80 ancora in attesa di prima dose (il 6,56% della platea), mentre sono 657.727 (il 10,93%) nella fascia 70-79, 1.212.413 (il 16.05%) nella fascia 60-69 e 2.257.514 (il 23,39%) nella fascia 50-59. In particolare sono 2.257.514 gli over 50 senza una dose pari al 23,39%. Tra gli over 60 quelli a cui non è ancora stata inoculato il vaccino sono 1.212.413, pari al 16,05%.

Scuola, studenti e personale sanitario – Intanto non ha ancora fatto la prima dose di vaccino anti-covid o dose unica il 14.87% del personale scolastico, pari a 217.870 persone. Quanto al personale sanitario la percentuale dei non vaccinati è dell’1,95%. Sono 1.061.931 gli studenti nella fascia 16-19 anni che non hanno ancora fatto la prima iniezione, pari al 45,73%. Sono invece 1.772.480 i ragazzi nella fascia tra i 12 e i 15 anni, pari al 76,88%, che non sono stati ancora vaccinati nemmeno con una dose. Comunque quasi un milione di under 19 sono vaccinati e nella fascia 16-19 anni uno su 2 ha fatto la prima dose. I numeri dicono che è vaccinato il 32,43% dei ragazzi tra 16 e 19 anni, 753.068 su 2.322.000. Più della metà, il 54,27% ha fatto la prima dose (1.196.119) o la dose unica (63.950) e poco più di un milione (1.061.931) non ha fatto neanche una dose (45,73%) Nella fascia 12-15 i vaccinati sono il 9,02%, 207.850 su 2.305.514, la prima o unica dose l’hanno fatta in 533.034 (23,12%) e 1.772.480 (il 76,88%) sono in attesa di prima dose.

Green pass – “Solo nella giornata di ieri sono stati scaricati oltre 6,7 milioni di Green Pass” scrive il ministro della Salute, Roberto Speranza, in un post sul suo profilo Facebook. “È il segno – commenta il ministro – della grande collaborazione e del senso di responsabilità mostrato dagli italiani. Con Green Pass e vaccini contrastiamo il Covid e viviamo un’estate più sicura”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire, se vuole continuare ad avere un'informazione di qualità. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Milano, la prima cena col green pass: “Noi clienti ci sentiamo più sicuri”. I ristoratori: “Misura giusta, chiudere di nuovo sarebbe un disastro”

next
Articolo Successivo

Attacchi informatici, la società Engineering ammette la possibilità di una compromissione di alcune credenziali di accesso

next