Negli anni in cui Salgado piantava la sua foresta e l’attenzione del mondo era già concentrata sugli incendi in Brasile e Bassa Amazzonia, Adrian Forsyth ed Enrique Ortiz fondarono Amazon Conservation che, lavorando con l’Asociación para la Conservación de la Cuenca Amazónica, negli ultimi 20 anni ha protetto 8,15 milioni di acri di foresta tra Perù e Bolivia, permettendo agli indigeni di sviluppare mezzi di sussistenza rispettosi delle foreste. Oggi Ortiz lavora all’Andes Amazon Fund, che ha contribuito a creare 79 aree protette e ottenere il titolo di 18 territori indigeni. Proprio queste comunità, come racconta anche Franzen, stanno riforestando le pendici delle Ande. Sugli altopiani ad est di Cuzco, casa di centinaia di specie di uccelli diversi, si aiutano le comunità locali a piantare e raccogliere il tarwi, antico legume che migliora la fertilità del suolo. Con il sostegno del progetto Acción Andina, promosso dalla Global Forest Generation, le comunità stanno riforestando con le antiche tradizioni Incas, seguendo le orme dell’associazione peruviana Ecoan che in 20 anni ha piantato 3 milioni di alberi. Questo significa salvare animali come i Cinclodes reali e il Puffleg petto nero, specie in pericolo di estinzione e il condor andino, uno degli uccelli più longevi al mondo.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Spagna, la speculazione edilizia rincara la dose a Benidorm: una torre di 47 piani è la nuova icona del kitsch

next
Articolo Successivo

Rifiuti Roma, la discarica di Albano Laziale ha riaperto. Primo veicolo fermato dalle proteste

next