Una donna di 89 anni è stata derubata e violentata nella sua casa di Lomazzo, in provincia di Como, venerdì sera. Come riporta La Provincia di Como, sentendo dei rumori provenire dalla cucina, la donna è andata a controllare e ha trovato un uomo che frugava tra i cassetti. Alla vista della donna, l’uomo l’ha aggredita e l’ha trascinata in un’altra stanza dove ha abusato di lei prima di scappare con il suo cellulare. A quel punto l’89enne è uscita di casa per chiedere aiuto al figlio che ha subito allertato i carabinieri.

La donna ha fornito una descrizione del presunto aggressore, che è stato rintracciato dai militari dell’Arma. Si tratta, secondo quanto ricostruito dagli investigatori, di un 26enne senza fissa dimora di origini nigeriane. L’uomo è stato trovato in un edificio abbandonato dove da qualche tempo aveva trovato rifugio. Sul posto, i carabinieri hanno anche trovato il cellulare rubato alla donna. Il 26enne, a cui era stato negato il permesso di soggiorno, è stato arrestato.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Ardea, 34enne uccide 2 bambini e un anziano in strada. Poi si barrica in una villa e si suicida

next
Articolo Successivo

Covid, i dati della settimana: 12.461 nuovi casi, il 25% in meno della precedente. I decessi sono stabili: 479 vittime da lunedì a domenica

next