In Europa si punta ancora sulla linea verde? Tra top player, potenziali campioni e possibili meteore, analizziamo i più giovani componenti delle 24 rose presenti a Euro 2020, nazione dopo nazione. L’Azzurro Giacomo Raspadori tra le possibili sorprese di questo campionato europeo.

AUSTRIA – BAUMGARTNER

Trequartista e all’occorrenza ala sinistra dell’Hoffenheim, questo ragazzo classe ’99 ha la maglia della nazionale austriaca nel sangue. Sempre presente dall’U15 alla nazionale maggiore, si è conquistato un posto da inamovibile anche nel proprio club, con 9 gol all’attivo e 7 assist. Gli occhi del Manchester United sono su di lui da tempo.

BELGIO – DOKU

Jeremy Doku è l’ennesimo talento cresciuto nel florido vivaio belga. Il Rennes l’ha strappato all’Anderlecht nell’estate del 2020. Jurgen Klopp lo notò già nel 2018 – ancora 16enne – quando fece visita ai Reds. Talento puro, viene già visto come erede di Eden Hazard. Il suo potenziale, ma anche il suo valore, potrebbe esplodere definitivamente proprio durante il prossimo campionato europeo.

CROAZIA – GVARDIOL

Josko Gvardiol è un classe 2002 che si appresta ad esordire a Euro 2020. Il prossimo luglio verrà definito il suo passaggio dalla Dinamo Zagabria ai vice campioni di Germania del Lipsia. Un vero e proprio investimento futuro per la squadra dei “Tori Rossi” che contano di trovare in Gvardiol un pilastro difensivo per molte stagioni. Forza fisica ed una buona tecnica fanno di lui un elemento di sicuro affidamento per il futuro della Croazia.

DANIMARCA – DAMSGAARD

In questi mesi in Italia è cresciuto tantissimo, risultando spesso tra i migliori in campo, agendo sia centralmente sia sugli esterni dell’attacco sampdoriano. Un talento che ha incuriosito le big del nostro campionato e non solo. Sicuramente uno degli elementi di spicco – seppur giovanissimo – della nazionale danese a Euro 2020.

FINLANDIA – VALAKARI

Trequartista classe ’99, Onni Valakari, si è trasferito a Cipro per trovare continuità nelle prestazioni. Con la maglia del Pafos ha collezionato 25 presenze in campionato mettendo a segno 12 reti e 4 assist. Fin qui, 5 presenze in nazionale maggiore e un gol messo a segno contro la Francia nella sorprendente vittoria per 2-0 della Finlandia a Parigi lo scorso 11 novembre 2020.

FRANCIA – MBAPPÉ

È strano a dirsi, ma è proprio il fenomeno del PSG il più giovane della rosa di Deschamps. Ovviamente non ha bisogno di presentazioni: 43 presenze, 17 gol e un mondiale vinto con i francesi a soli 22 anni. Sarà lui a guidare i transalpini alla conquista dell’Europa. Donatello, Bep-Bep, Mbebé, Razmoket: chiamatelo come volete, sarà comunque l’europeo di Mbappé!

Euro 2020: ecco chi sono i calciatori più giovani, squadra per squadra

AVANTI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Euro 2020 dopo Italia ’90 – Tornano le ‘notti magiche’, ma questa volta sono a buon mercato: 12 milioni di euro per quattro partite

next
Articolo Successivo

Ti ricordi… Il cucchiaio di Poborsky e il sogno (infranto) della Repubblica Ceca a Euro 96

next