Indiana Jones 5 avrà come set la località siciliana di Segesta e un’altra preziosa star in scena come Mads Mikkelsen. È stata l’edizione di Repubblica Palermo a pubblicare la notizia di maestranze e cast hollywoodiane pronte a sbarcare ai piedi del tempio di Segesta, tra Trapani e Palermo. Le riprese del film, spiegano, inizieranno a luglio prossimo e dureranno addirittura fino ad ottobre. Per ora del nuovo, ulteriore, (necessario?), sequel di uno dei franchise più memorabili della storia del cinema, si sanno poche cose ma oramai in modo certo. Spielberg sarà esclusivamente produttore, mentre alla regia ci sarà James Mangold che, vista la performance dietro l’ottimo Le Mans ’66 – La grande sfida, potrebbe riservare saettante vigore alle gesta di Indy&co.

Harrison Ford ci sarà, e questo lo sappiamo. Ci sarà Phoebe Waller-Bridge (Solo, Fleabag) e ci sarà anche Mads Mikkelsen. L’attore danese oramai benvoluto e utilizzato ad Hollywood, protagonista dell’ultimo Vinterberg, Un altro giro, fresco vincitore dell’Oscar come miglior film straniero, titolo peraltro in uscita nelle ritrovate sale italiane dal 20 maggio. Il 56enne Mikkelsen, protagonista de Il Sospetto e Le mele di Adamo, ha spiegato a Collider: “Sono molto entusiasta per questo ruolo. L’altro giorno ho rivisto I predatori dell’arca perduta ed è così ben fatto, affascinante, con un impianto narrativo fenomenale. È un grande onore far parte di questo franchise con cui sono cresciuto”. Mikkelsen ha spiegato inoltre di aver potuto già leggere lo script (firmato da Jonathan Kasdan, George Lucas, Philip Kaufman e David Koepp): “Mi hanno come chiesto di costruire insieme a loro questo personaggio”. Produzione Amblin, Lucasfilm e Paramount con la Disney a coordinare distribuzione e progetto. In sala, Covid permettendo a luglio 2022.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Volevo nascondermi, il film che ha trionfato ai David di Donatello è un quadro impressionista: Elio Germano protagonista di un’opera cupa e gentile

next
Articolo Successivo

Mostra del Cinema di Venezia 2021, “Sorrentino, Villeneuve, Mainetti a settembre al Lido”

next