Più di 200 le persone che si sono radunate davanti al bar “Torteria” di Chivasso, nel Torinese. La titolare, Rosanna Spatari, era divenuta celebre nei mesi scorsi per la sua gestione negazionista: nessuna mascherina, niente distanziamento, né gel igienizzante. Sabato pomeriggio, di fronte alla folla che manca di rispettare tutte le norme anti Covid, Rosanna ha parlato della Costituzione: “Studiatela, dice che possiamo fare quello che vogliamo”. Non solo: “Le lauree vi indottrinano, non servono a niente” e, ancora, “La vita prima di tutto”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Milano, il coprifuoco non ferma la movida. Rissa in zona Porta Ticinese con lanci di bottiglie e feriti: intervengono polizia e ambulanze

next
Articolo Successivo

Rosario Livatino, il “giudice ragazzino” ucciso dalla “Stidda” è beato: proclamato nella cattedrale di Agrigento

next