Più di 50 pescherecci francesi si sono riuniti fuori St Helier, la capitale dell’isola del Canale di Jersey, per protestare contro le condizioni imposte dopo la Brexit. La Francia aveva già avvertito all’inizio della settimana di un’eventuale risposta alle nuove regole imposte dal Regno Unito sull’accesso alle Isole del Canale per le imbarcazioni, dichiarando anche vi sarebbero state possibili ripercussioni sulla fornitura di elettricità tramite cavi sottomarini. In risposta alla mobilitazione delle imbarcazioni francesi, la Royal Navy ha mobilitato una nave militare, scatenando così quella che è già stata ribattezzata dai giornali la “guerra della Brexit”. I pescherecci, dopo alcune ore di stazionamento, hanno ora lasciato l’area.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Pesca post-Brexit, Regno Unito e Francia schierano navi militari davanti all’isola di Jersey. L’Ue: “Londra sta violando gli accordi”

next
Articolo Successivo

Pena di morte, in Carolina del Sud torna la fucilazione: i farmaci per l’iniezione letale mancano dal 2013

next