“Stiamo lavorando con le autorità nazionali e le imprese per far sì che ci sia una sufficiente capacità produttiva. Stiamo valutando varie opzioni produttive ed eventuali modifiche agli impianti per aumentarne la capacità produttiva”. Così, in audizione alla commissione Ambiente, Salute pubblica e Sicurezza alimentare del Parlamento europeo, la direttrice esecutiva dell’Ema, Emer Cooke. “In merito ai problemi di fornitura, stiamo lavorando con le imprese su questo e speriamo che tutto questo si risolva in brevissimi tempi. Siamo in presenza di mutazioni del virus che vanno monitorate. E va monitorata la performance dei vaccini nel tempo per vedere come si comportano con le mutazioni. I dati attualmente disponibili suggeriscono che i vaccini Rna (quindi Pfizer e Moderna, ndr) hanno un alto livello di protezione anche verso le nuove varianti, ma abbiamo ancora bisogno di analisi aggiuntive su questo”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Messico, col Covid è il terzo Paese più visitato nel 2020. “Clima rilassato e meno restrizioni, veniamo qui per incontrare famiglia e amici”

next
Articolo Successivo

Trump: le 30.573 menzogne che definiscono la sua presidenza (e l’America)

next