Sul profilo social di Marten De Roon, centrocampista olandese dell’Atalanta, nelle scorse ore è stato pubblicato un video che ha come protagonista Zlatan Ibrahimovic. Lo svedese, con la sua proverbiale sfacciataggine, ha apostrofato l’avversario con un beffardo: “Ho fatto più gol io che tu partite nella tua carriera”, come dire… io sono un campione, tu chi sei? A questa frase De Roon ha incollato la sequenza dei tre gol rifilati dall’Atalanta al Milan nell’ultima partita di campionato. La risposta è arrivata via twitter da Socios, società partner dei rossoneri, che ha realizzato un breve filmato con protagonista De Roon. La clip “I titoli vinti in carriera da De Roon” ha uno sviluppo ironico: l’inquadratura di un cielo stellato. Lo zero assoluto. La replica finale spetta all’olandese che, molto sportivamente twitta: “Ironia e burle. Mi piace”.

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Arrestato il rapper “Fratellì”: violenze alla compagna picchiata con un bastone di ferro

next
Articolo Successivo

Tara Gins, scelta come direttrice sportiva ma licenziata prima di cominciare: “Hanno trovato le mie foto per Playboy”

next