I leader europei hanno deciso di considerare la possibilità di limitare i viaggi non essenziali attraverso i confini dei Paesi membri, al fine di contenere la diffusione del coronavirus. “In considerazione della gravissima situazione sanitaria, tutti i viaggi non essenziali dovrebbero essere fortemente scoraggiati sia all’interno dei vari Paesi che, ovviamente, verso l’esterno. Allo stesso tempo, è assolutamente importante mantenere il funzionamento del mercato unico. Sia i lavoratori essenziali che le merci devono continuare ad attraversare i confini senza intoppi. Questo è della massima importanza”. Così la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen.
“Per quanto riguarda le frontiere esterne, proporremo anche ulteriori misure di sicurezza. Coloro che provengono da paesi terzi per viaggi essenziali verso l’Europa, ad esempio, dovranno essere testati prima della partenza

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Coronavirus, Pechino chiude asili e scuole fino a marzo: in lockdown 1,7 milioni di persone. Usa, più di 4mila decessi in 24 ore

next
Articolo Successivo

In Uk altri 40mila contagi e 1.400 morti. Biden: “In Usa ci saranno almeno 600mila vittime”. Macron: “Restrizioni per almeno altri 6 mesi”

next