A causa dei ritardi nella consegna dei vaccini da parte di Pfizer l’Italia è passata da una media di 80mila persone vaccinate al giorno, con una punta di 92mila, a una media di 28mila al giorno”. Lo ha detto il commissario per l’emergenza Domenico Arcuri in conferenza stampa sottolineando che i ritardi hanno “rallentato significativamente la campagna vaccinale e hanno prodotto delle disuguaglianze sui territori, poiché l’azienda ha deciso unilateralmente dove inviare le minori dosi”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Vaccini, i ritardi di Pfizer e le difficoltà delle Regioni. Dalle campagne sospese al timore di non avere le dosi per i richiami – la mappa

next
Articolo Successivo

Covid, Arcuri: “2.679 operatori sanitari di rinforzo per la campagna vaccinale verranno inviati sui territori dalla prossima settimana” – Video

next