Pier Ferdinando Casini annuncia il suo voto favorevole al governo, ma mette in campo una serie di distinguo, mettendo in guardia Giuseppe Conte dai personalismi e invitandolo a riconsiderare la rottura con Italia Viva: “Quando in politica si fa prevalere il risentimento le scelte che si producono sono sempre dannose, in particolare per chi le fa. Lo chiedo da senatore semplice, di recuperare il filo comune, riannodiamo. Chi ha più intelligenza la adoperi e cerchiamo di andare avanti insieme recuperando le ragioni del comune percorso, meglio sbagliare insieme che avere ragione da soli”.

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Luigi De Magistris si candida a presidente della Calabria: “Legato a questa terra. Con me persone che hanno storie credibili”

next
Articolo Successivo

Crisi di governo, De Falco annuncia il suo sì a Conte: “Spero che i senatori di Italia viva ci ripensino, al Paese serve esecutivo coeso”

next