“Gli intervento di ristori vanno bene sul breve periodo ma non sono la soluzione: meglio un intervento sul fronte fiscale”. È il presidente di Confindustria, Carlo Bonomi, a giudicare così, nel corso del convegno della Cgil, gli interventi messi a punto dal governo per supportare la crisi economica creata dalla pandemia. “Sono importanti i miliardi che il governo ha messo ma non è la strada. Non è la panacea per il piccolo commercio: svuotare i quartieri dal commercio di prossimità è anche un problema sociale. Intervenire non solo con i ristori, non risolve il problema perché quando chiudono le attività non ripartiranno più: è un depauperamento sociale che non ci possiamo permettere”, conclude

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Toscana zona rossa, il presidente Giani: “Sorpreso e amareggiato. Negli ultimi giorni i dati stavano migliorando”

next
Articolo Successivo

Vito Crimi apre gli Stati generali del M5s: “Momento di dare una guida legittimata al Movimento”

next