Il servizio di cremazione all’interno del cimitero di Lambrate, a Milano, da domani sarà attivo solo per i defunti milanesi. La decisione è dovuta all’incremento della mortalità registrata sul territorio a causa del Covid. Molti familiari, consapevoli delle limitazioni previste dal nuovo dpcm, si sono recati al cimitero: “Sono venuta oggi perché so che a breve sarà difficile farlo”, ha raccontato una signora passata a trovare un proprio caro defunto, “ho comprato dei fiori finti non potendo più venire con regolarità.” Crescente il numero di carri funebri in entrata: “Sembra di essere tornati al periodo di marzo e aprile, siamo sul ritmo di 120 al giorno“, spiegano alcuni fiorai, “molti non comprano fiori veri perché sanno che non potranno passare per cambiarli nei prossimi giorni”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Il presidente della Provincia autonoma di Trento Fugatti positivo al coronavirus: è asintomatico. Contagiati anche due assessori

next
Articolo Successivo

“Fondi per le assunzioni ci sono, ora spenderli e creare servizi immediati contro il Covid”: l’appello delle associazione della Calabria

next