Pier Ferdinando Casini, dopo aver ringraziato il presidente del Consiglio per essere andato in Senato a riferire sull’ultimo dpcm e aver elencato le criticità dell’attuale momento che vive il Paese, ha affermato: “Vogliamo dare la croce addosso ad Arcuri e ai tecnici, così almeno ci salviamo le coscienze? Io credo sia un modo di fare sbagliato. La situazione è oggettivamente difficile e bisogna saper dare una mano”. Per il senatore “le opposizioni hanno delle responsabilità e non sfugge che molti, anche in questo dibattito, hanno fatto propaganda sperando che da questa vicenda si possa lucrare qualche voto. Questo è un atteggiamento irresponsabile ma – continua Casini – io vedo anche personalità come il presidente Berlusconi che stanno portando dei contributi di positività e come lui altri della Lega e di Fratelli d’Italia“. Poi, rivolto a Conte: “Presidente, io credo sia il momento d’insediare un tavolo permanente tra maggioranza e opposizione. Lei sarà giudicato anche da questo” conclude Casini.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Coronavirus, l’appello di Conte ai cittadini: “Evitare gli spostamenti superflui per ridurre le occasioni di contagio”

next
Articolo Successivo

Ai populisti che invocano la ‘rivoluzione liberale’ dico: vi prego, lasciamo stare Gobetti

next