Ad ogni domanda insiste, fino ad ottenere la risposta. Quello che dovrebbe fare ogni giornalista, ma che nel primo dibattito televisiv0 tra i candidati e anche in quello tra i vice non era successo. Quanto meno non con questa tenacia. E invece Savannah Guthrie, anchorman di Nbc, ha davvero messo alle strette con le sue domande Donald Trump, apparso come non mai in difficoltà. Ed è diventata l’idolo dei dem sui social. Un atteggiamento con cui forze il network ha voluto forse bilanciare le critiche che gli erano arrivate, anche dai suoi stessi dipendenti, per avere offerto “un’ora di televisione gratis”, come aveva annunciato lo stesso Trump, al presidente dopo il suo rifiuto del dibattito a distanza.

Ma la 48enne conduttrice di Today, originaria dall’Australia arrivata a lavorare alla Nbc nel 2007 come esperta legale dopo una gavetta alla Court.tv – emittente che si occupa di processi e vicende giudiziarie – ha saputo non solo tenere a bada Trump ed i suoi tentativi di rubarle la parola. Ma ha ribattuto a tutte le volte che il presidente ha cercato di svicolare dalle sue domande con risposte evasive.
“Lei lo conosce”, ha affermato infatti la giornalista quando Trump ha detto di non sapere nulla del gruppo complottista di estrema destra QAnon. E riferendosi al fatto che Trump ha ritwittato suoi messaggi ha aggiunto: “Non capisco, lei è il presidente, non lo zio pazzo che ritwitta tutto quello che gli capita”. A questo punto ha provocato l’ira di Trump che ha detto :”Mi dica lei allora, dedichiamo tutto il programma a questo, continui a farmi queste domande“.

Ma Guthrie non si è fatta intimidire: quando Trump ha ripetuto, come fa da anni, che non ha pubblicato le sue dichiarazioni dei redditi perché è in corso un accertamento, la giornalista ha replicato che non è vero. E poi quando il presidente ha insistito sul rischio di frodi elettorali, ha voluto sottolineare che “non ci sono prove di questi frodi, e lei – ha aggiunto- sta seminando dubbi nella nostra democrazia”.

Trump comunque è arrivato preparato allo scontro: “Sapevo che avrebbe fatto così, lo fa sempre”. E ha accusato, come è solito fare con tutti i media, la Nbc di essere di parte avendo riservato a Biden delle domande molto meno insidiose in un simile evento nelle scorse settimane: “Sembrava che facessero domande ad un bambino di cinque anni”.

E il direttore della comunicazione della campagna di Trump, Tim Murtaugh, ha twittato contro la giornalista affermando che “sta attaccando il presidente come se lo odiasse apertamente”. Guthrie, che nel 2008 seguì la campagna elettorale della candidata alla vice presidenza Sarah Palin e poi fu nominata corrispondente dalla Casa Bianca, è sposata con un ex collaboratore della campagna elettorale dell’ex vice presidente Al Gore.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

TRUMP POWER

di Furio Colombo 12€ Acquista
Articolo Successivo

La gaffe di Trump al comizio su Macron: “Mi piace molto il primo ministro francese”

next