Sono 14 milioni gli americani che hanno già votato, per posta e nel voto anticipato, per le elezioni presidenziali del prossimo 3 novembre. In migliaia, come si vede da molte immagini pubblicate sui social, si sono messi in coda per poter esprimere subito una loro preferenza. A rivelarlo una nuova analisi dello Us Elections Project, rilanciata dai media internazionali. Si tratta di un dato record, pari a circa il 10% del totale dell’affluenza alle elezioni di quattro anni fa. In Florida hanno già votato più di due milioni di aventi diritto. In Georgia ci sono stati elettori rimasti in fila per ore in diversi distretti, così come accaduto in Texas e in Virginia. Alle presidenziali del 2016 avevano votato 130 milioni di americani.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Coronavirus, boom di casi in Francia e Uk: Parigi ne conta oltre 30mila, Londra 19mila. Per Downing Street Italia non è Paese sicuro

next
Articolo Successivo

Elezioni Usa, in 14 milioni hanno già votato: è record. In California scandalo delle urne “fake” dei repubblicani

next