Durante una manifestazione politico-culturale a Formello, in provincia di Roma, ha ammesso di essere “febbricitante e sotto cortisone”, rivendicando la decisione di presenziare all’evento nonostante il medico gli abbia esplicitamente detto “di restare a casa. In alcuni selfie scattati a margine, compare inoltre guancia guancia con i suoi sostenitori e con la mascherina non indossata correttamente. Ma ora Matteo Salvini smentisce tutto: “Mai avuta la febbre“, chiarisce in una nota. Poi rivela: “Ho fatto il test sul Covid ieri mattina, negativo”. Il leader leghista cerca così di sgombrare il campo da dubbi sulla sua eventuale positività al virus. Anche se, come sostengono i protocolli sul Sars-Cov2, non si può escludere che una persona risultata negativa al tampone possa sempre positivizzarsi nelle ore successive (perché magari la carica virale non è sufficientemente alta al momento del test, o perché la trasmissione del coronavirus è avvenuta in un secondo momento).

Per quanto riguarda la cura con il cortisone, invece, Salvini spiega: “Ho il torcicollo come milioni di italiani e ho preso il cortisone, alcuni ‘giornalisti’ evitassero almeno di speculare e mentire sulla salute del prossimo“. Sta di fatto che le polemiche intorno alla sua partecipazione all’evento a Formello non si placano. A intervistarlo nel corso della serata è stato il direttore del Tg2 Gennaro Sangiuliano, che non è intervenuto in alcun modo quando Salvini ha dichiarato di essere “febbricitante”. “Innanzitutto grazie agli organizzatori che vale doppio perché io non ne posso più della vita a distanza, della politica a distanza, della scuola a distanza, dell’amore a distanza. Scusate il ritardo, perché io odio arrivare in ritardo. Ma oggi è una giornata non partita benissimo“, ha esordito il capo del Carroccio ai presenti. “Sono stato due ore attaccato al cortisone e quando mi sono alzato il medico mi ha detto: ‘Ovviamente lei adesso va a casa’. Io gli ho detto: “Sì, stia tranquillo. Passo prima ad Anguillara Sabazia. Poi da Formello e finisco a Terracina ma alla sera arrivo a casa”.

Poi, mentre dal pubblico si solleva un leggero brusio, Salvini spiega qual è la sua condizione di salute: “Ci tenevo troppo a essere qua, un po’ dolorante un po’ febbricitante, però è bello esserci…”. A evento finito il leader si è prestato anche a scattare delle foto con alcuni dei presenti. Lo conferma un rappresentante locale della Lega, Ferdinando Fabi, in un post su Facebook riportato da Repubblica (poi cancellato): “Sono il vicecoordinatore della Lega a Formello e ho fatto la foto con la mascherina! Non è colpa di Salvini se qualcuno o qualcuna, magari per mostrare un meraviglioso sorriso, ha fatto la foto senza mascherina!”.

Memoriale Coronavirus

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

SALVIMAIO

di Andrea Scanzi 12€ Acquista
Articolo Precedente

Festival dell’Economia, il dialogo tra Giuseppe Conte e l’economista Tito Boeri: la diretta

next
Articolo Successivo

Aumento di stipendio a Tridico, Conte: “Non ne sapevo nulla, ora accertamenti”. Dall’opposizione richieste di dimissioni

next