“Non dobbiamo disunirci, sfilacciarci, nella fase cruciale della ricostruzione” post Covid: “oltre alla sfida della resilienza, possiamo vincere anche quella della ripartenza. Non c’è sfida più importante. Il confronto continuo ci aiuta a focalizzare con maggiore decisione in che modo utilizzare la storica occasione dei 209 miliardi europei per la spinta a una nuova Italia”. Lo ha detto il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, in un videomessaggio all’evento a Bologna di Riparte l’Italia. “L’Italia riparte solo se riparte la scuola“, ha aggiunto Conte, “siamo in giorni cruciali, l’anno scolastico è ripreso in maniera ordinata nel rispetto delle regole” ma “su scuola, università e ricerca il nostro Paese non può accontentarsi della situazione pre-pandemia. Dobbiamo preparare da subito un nuovo slancio”. Poi la conclusione: “Ripartire significa ritrovare la fiducia nel fatto che l’Italia ha un potenziale enorme: dobbiamo rialzarci per accelerare, non per stare in piedi come prima. L’Italia può, deve osare”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

M5s, il consenso degli elettori si sta squagliando. E temo che le ragioni siano molte

next
Articolo Successivo

Scuola, Zingaretti: “Per tenerla aperta, meno eventi di massa e stringere denti sulla movida. Lockdown? Senza rispetto regole finiamo lì”

next