“Con un numero minore di parlamentari la qualità delle leggi si alzerà. Questa battaglia del referendum è una battaglia del M5S ma è di tutti i cittadini italiani e mai come in questo momento c’è bisogno di far sentire la voce degli italiani perché ci sarà la voce dei Palazzi che dirà no”. Lo dice il ministro degli Esteri Luigi Di Maio lanciando la campagna referendaria e annunciando che, nelle prossime settimane, sarà sui territori per il “Si” al referendum sul taglio dei parlamentari.

“Attraverso il referendum avremo occasione di rafforzare il ruolo del Parlamento anche attraverso la revisione dei regolamenti. In questi giorni vedo, su molti giornali, un pò in giro, è che sta nascendo il fronte del “no”. E’ un fronte interno alla politica, è un fronte molto di establishment, interno a coloro che hanno molto da perdere dal taglio dei parlamentari”, attacca.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Taglio parlamentari, Di Maio: “È l’inizio di un percorso. Poi approveremo la legge elettorale che garantirà rappresentanza e governabilità”

next
Articolo Successivo

Migranti, il plauso di Salvini a Musumeci: “Un uomo libero che ha detto no ai clandestini in Sicilia”

next