Seconda notte di proteste nel centro di Minsk, capitale bielorussa diventata il teatro principale della contestazione, dopo l’elezione del capo dello Stato uscente, Aleksandr Lukashenko. I manifestanti, che hanno lanciato una fitta sassaiola di molotov contro la polizia, si sono ritirati verso la stazione della metropolitana Sportivnaya, sempre piuù lontano dal centro della città che era stato sgomberato intorno alle 23 ora locale (le 22 in Italia) di ieri sera.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Coronavirus, Putin: “Registrato Sputnik, primo vaccino contro Covid-19”. Ma l’Oms avverte: “Dovrà passare una rigorosa valutazione”

next
Articolo Successivo

Coronavirus, quasi 1.400 casi in Francia. Il premier Castex: “Andiamo nella cattiva direzione, rischio alto”. In Germania altri 966 contagi

next