“La Fase 2 è molto delicata, abbiamo aperto la mobilità perché è importante che il paese riparta. Ma il virus non ha cambiato le sue caratteristiche. Tutte le situazioni in cui andiamo a violare le regole, con comportamenti individuali di rilassamento, questo può facilitare una nuova circolazione”, così il presidente dell’Istituto superiore di sanità, Silvio Brusaferro, rispondendo alla domande in conferenza stampa relativa alle immagini dei Navigli all’ora dell’aperitivo che mostravano assembramenti. “L’appello – ha continuato – a tutti noi è quello certamente di poter fare attività fisica, ma di imparare a vivere in questi mesi”. I video di Milano, ha aggiunto Giovanni Rezza, “fanno un po’ preoccupare”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Caro premier, ha ragione: ‘possiamo optare per un’altra scelta’. Ma per farlo non bisogna dimenticare

next