Meno dell’1,5 per cento delle persone controllate nella prima giornata della Fase 2 era fuori regola. Le forze dell’ordine, stando ai dati diffusi dal Viminale, ne hanno sanzionate 3.691 delle 258.170 fermate per accertamenti durante il pattugliamento del territorio.

In 98 sono state denunciate per false dichiarazioni e 11 per violazione della quarantena. Le denunce totali, quindi, sono pari all’1,43%. Lunedì sono anche state controllate 100.816 attività commerciali in una giornata che ha segnato la riapertura di migliaia di fabbriche, bar e ristoranti, autorizzati a vendere cibo da asporto.

Sul totale degli esercizi commerciali controllati, sono state 96 le sanzioni ai titolari e 23 i provvedimenti di chiusura. Il giorno precedente, ultimo della Fase 1, erano state controllate 221.409 persone e 77.925 attività ed esercizi commerciali: 5.325 i sanzionati.

Durante tutto il lockdown, il Viminale aveva reso noto che le persone denunciate sono state 424mila su 12,3 milioni controllate, il 3,4%, con un picco a Pasquetta, giornata in cui sono state sanzionate 16mila persone.

Memoriale Coronavirus

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Coronavirus, Crisanti e Lettera 150: “Tamponi di massa per garantire la ripartenza”. Lopalco: “È diventato argomento di propaganda”

next
Articolo Successivo

Coronavirus, il trucco usato dai medici per rendere le mascherine più aderenti al viso: il video-tutorial

next