È polemica in India dopo che nello stato dell’Uttar Pradesh un gruppo di lavoratori migranti, diretta verso casa a seguito dell’adozione delle misure di contenimento contro il coronavirus, è stata cosparsa di disinfettante alla candeggina usato per la sanificazione dei mezzi di trasporto.
Nel video si vedono tre persone in tuta protettiva spruzzare il liquido direttamente addosso ad un gruppo di lavoratori seduto a terra nella città settentrionale di Bareilly. Ashok Gautam, funzionario responsabile delle operazioni legate al contenimento della pandemia nell’Uttar Pradesh, ha parlato di almeno 5mila persone “pubblicamente cosparse” al loro arrivo prima che fossero autorizzate a disperdersi. “Li abbiamo spruzzati nel quadro dell’opera di disinfestazione, non vogliamo che siano portatori del virus, che potrebbe annidarsi sui loro vestiti. Ora tutti i confini sono stati chiusi quindi questo non si verificherà più”. Il disinfettante usato, ha poi sostenuto era una soluzione ottenuta con polvere di candeggina non dannosa per il corpo umano.

La notizia ha provocato molte reazioni: Lav Awargal, alto funzionario del Ministero della Salute e della Famiglia, ha reso noto che i responsabili sono stati ripresi e che l’azione è stata “frutto di zelo eccessivo da parte di alcuni funzionari locali, per ignoranza o paura”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Coronavirus – Spagna, 8.100 morti e boom di contagi: oltre 94mila. Francia, record di vittime in un giorno: sono 500. Usa: più morti dell’11 settembre. California, muore 17enne: non aveva assicurazione sanitaria

next