Una passeggiata per la città per scovare “qualcuno da spedire a casa”. Ma Bergamo è deserta. È quanto mostrato dal video pubblicato su Facebook dal primo cittadino di uno dei centri più colpiti dall’emergenza coronavirus, Giorgio Gori. “Avevo visto Antonio Decaro, il mio amico sindaco di Bari, farlo sul lungomare della sua città. Ma non ho trovato nessuno. I bergamaschi hanno capito”, spiega sul social il sindaco che sottolinea di aver visto persone fare la spesa in modo ordinato e di aver scoperto edicolanti senza mascherine, ma di “aver trovato il modo di fargliele avere”. “Questa è Bergamo all’inizio della primavera, in questo 2020 che non potremo mai scordare. Una città silenziosa e sofferente, ma composta, in attesa che il brutto passi. In cui ognuno fa il suo pezzo di dovere”, continua Gori. E conclude: “In queste ore siamo uniti da questo dolore, tutti noi bergamaschi. Ma siamo forti. Ci rialzeremo”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Coronavirus: dopo Cina e Cuba, arrivati i primi aiuti anche dalla Russia. In tutto nove aerei con uomini e materiale sanitario

next
Articolo Successivo

Coronavirus, diretta – Conte: “Stretta su aziende necessarie al Nord e preventive al Sud. Spero che lo stop sia breve”. I metalmeccanici scioperano per chiedere la chiusura degli impianti non essenziali

next