“Ci sono ancora troppi delitti di mafia che sono impuniti o parzialmente impuniti. Lo Stato in tutte le sue articolazioni deve continuare a impegnarsi”. In occasione della Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie, anche il magistrato Nino Di Matteo ha voluto mandare un video messaggio. Quest’anno infatti a causa dell’emergenza sanitaria in corso non sono state organizzate le tradizionali manifestazioni di piazza. “Questo Paese – ha detto in un video diffuso da Chiarelettere, editrice del libro Il patto sporco firmato proprio dal magistrato antimafia insieme a Saverio Lodato – sta rischiando di diventare senza memoria e quindi senza futuro. Le vittime della mafia non sono solo giudici, poliziotti, giornalisti, imprenditori uccisi, ma sono anche le migliaia di giovani che hanno perso la vita per l’eroina. Su quei traffici di droga la mafia ha costruito gran parte delle sue ricchezze”

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Caos procure, il gip di Perugia dispone sequestro preventivo di 66mila euro per Palamara e l’imprenditore Centofanti

next
Articolo Successivo

Coronavirus, chi non rispetta le regole paga solo una piccola multa. E per me è davvero assurdo

next