Voleva fare bella figura con la ragazza che gli piaceva e così ha preso come stimolante sessuale una dose massiccia di un farmaco usato per i tori che gli ha causato un’erezione per tre giorni. A causa dei forti dolori però, l’uomo è stato ricoverato presso lo Specialist Hospital 270 di Reynosa, al confine tra Stati Uniti e Messico dove, come riferisce il Daily Mail, è stato sottoposto ad un intervento d’urgenza perché la sua condizione avrebbe potuto causare dei danni permanenti ai suoi genitali.

Ai medici che l’hanno operato ha confessato di aver assunto il farmaco per tori per conquistare la ragazza di cui si era invaghito e di aver percorso ben 900 chilometri per poterselo procurare, ignaro delle conseguenze che avrebbe avuto. Il farmaco da lui assunto è infatti usato da alcuni agricoltori per rinvigorire i tori durante l’inseminazione.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Sri Lanka, tenta di imbarcare 200 scorpioni vivi su un volo: passeggero cinese fermato alla dogana

next
Articolo Successivo

Ragazzo di 21 anni tenta di masturbarsi con un tubo di metallo ma resta incastrato per 4 giorni: operato d’urgenza

next