Quando ha preso il computer del marito per cercare come fare la cioccolata calda e ha digitato su Google la parola “hot” certo non si aspettava che nella sua cronologia comparissero tra i risultati decine di siti porno e addirittura delle chat con delle donne più grandi. È quanto successo a Laura che, dopo aver scoperto che il marito Yuri l’aveva tradita con delle donne ben più grandi di lei, ha deciso di portarlo in causa nel programma di Canale 5 “Forum”, chiedendo la separazione con richiesta di addebito, la casa coniugale e l’affido esclusivo del figlio che aspetta.

Il confronto fra i due nello studio di “Forum” però si è trasformato in un una violenta lite, con Laura che ha perso la pazienza ed ha iniziato ad inveire contro Yri, con urla, insulti e addirittura prendendolo a calci. “Tu mi hai rovinato la vita! Ami le vecchie! Le vecchie! Ha un’attrazione verso le vecchie. Verso le decrepite”, ha iniziato a gridare mentre stava raccontando quanto accaduto tra loro. Allora il giudice Bartolo Antoniolli le ha chiesto di chiarire meglio la situazione solo che invece di calmare gli animi la coppia si agita sempre di più.

Sono tutte vecchie, delle anziane, delle decadenti”, ha continuato a urlare la donna che poi, completamente fuori di sé, ha tirato addirittura un calcio al marito, che assisteva come impietrito. Il giudice Antoniolli ha provato nuovamente a calmarla ma laura era una furia. Dopo molta confusione, l’uomo ha ammesso di aver avuto diversi rapporti con donne mature (con la complicità del suocero) e che non ha intenzione di smettere queste “frequentazioni”. Laura era sempre più sconvolta e per calmarla è stato necessario l’intervento del giudice che ha messo fine ad ogni tipo di discussione.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

L’aria che tira, Marco Ponti a Myrta Merlino: “Ero venuto a Roma apposta per conoscerla…”. Imbarazzo in diretta

next
Articolo Successivo

Grande Fratello Vip, Antonella Elia pronta a lasciare il reality? “Non riesco a dormire, mi fa senso toccare un corpo che non conosco”

next