“Nel corso dei decenni gli Stati Uniti, con la scusa della libertà, hanno disseminato le loro armi in ogni angolo del pianeta, ritenendosi in diritto di usarle per i loro interessi internazionali, contro ogni regola, per uccidere persone, rovesciare e destabilizzare governi”. A dirlo al Fatto.it è Moni Ovadia, attore e musicista di origine ebraica, che così commenta l’escalation militare tra Usa e Iran. “Quanto a Israele – prosegue Ovadia – rischia di entrare nell’occhio del ciclone perché il governo reazionario di Netanyahu non conosce le vie della pace, ma solo quelle della forza, della supremazia e della violenza”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Lady Gaga rivela: “Sono stata stuprata ripetutamente quando avevo 19 anni”

next
Articolo Successivo

Justin Bieber rivela: “Dicevano che sembravo una merda ma la verità è che ho la malattia di Lyme”. Ecco di cosa si tratta

next