Dopo il tentativo fallito ieri, durante il quale le forze dell’ordine lo avevano respinto, Juan Guaidò è riuscito a entrare in Parlamento insieme ai suoi sostenitori forzando l’ingresso sbarrato da un gruppo di agenti. L’oppositore di Nicolàs Maduro ha prima assunto la funzione di presidente dell’Assemblea venezuelana e poi ha giurato nuovamente come presidente ad interim. “In nome di coloro che non hanno voce, delle madri che piangono per i loro figli, dei maestri che lottano, delle infermiere, degli studenti, dei prigionieri politici, in nome del Venezuela, giuro di compiere i doveri di presidente incaricato e di trovare soluzioni alla crisi”, ha dichiarato Guaidò.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Stuprarono e uccisero studentessa, condannati saranno giustiziati per decisione dell’Alta corte indiana

next
Articolo Successivo

Iran, Germania ritira parte delle truppe dall’Iraq. Militari italiani spostati da Baghdad. Trump: “Non colpiremo siti culturali”

next