Una raffica di razzi scagliati in una zona vicina all’aeroporto di Baghdad. È il raid aereo degli Stati Uniti che ha ucciso il generale iraniano Qassem Soleimani e il numero due della milizia paramilitare sciita Hashd Shaabi, Abu Mahdi al-Mohandes. Nelle immagini l’auto in fiamme dopo l’attacco e il successivo lancio di missili che non ha causato ulteriori feriti. Lo scenario, una volta spento l’incendio, è apocalittico.

Video Twitter

Diventa sostenitore,
fai parte della redazione.
Abbiamo bisogno di te.

I nostri Sostenitori partecipano alle riunioni di redazione in diretta streaming, suggeriscono spunti e notizie, navigano il sito senza pubblicità, consultano gratuitamente l’archivio del giornale. Potranno inoltre accedere al numero di aprile di Fq Millennium e a Loft, la nostra piattaforma Tv, per 3 mesi. Hanno un blog dedicato per pubblicare le loro analisi. Insomma sono fondamentali per la nostra comunità. E in questo periodo di crisi lo sono anche per coprire economicamente parte del lavoro della nostra redazione. Diventa anche tu Sostenitore. Clicca qui Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Qassem Soleimani, chi era il generale iraniano ucciso nel raid Usa: uomo in prima fila sul campo e braccio destro del potere di Teheran

next
Articolo Successivo

Iraq, Usa uccidono il generale iraniano Soleimani. Trump: “Suo regno di terrore è finito”: Teheran: “Vendetta in tempi e luoghi opportuni”

next