Hanno bloccato le vie d’accesso al centro della città, quindi hanno sfondato le vetrine di una banca per entrare in possesso di alcune cassette di sicurezza. Un colpo da ‘film’ quello eseguito nella notte tra giovedì e venerdì ad Aversa, in provincia di Caserta, da un gruppo di malviventi per rapinare la filiale di Unicredit in piazza Vittorio Emanuele.

Alle prime luci dell’alba la banda ha bloccato l’accesso al centro della città con due camion ed un’auto per sfondare, indisturbati, le vetrine della filiale. I forti rumori hanno svegliato i residenti ma quando sono arrivate le forze dell’ordine i malviventi, grazie ai mezzi che hanno bloccato la strada, sono riusciti a dileguarsi. Ancora da quantificare il bottino portato via, di certo la filiale ha subito ingenti danni.

In provincia di Napoli, nei giorni scorsi, si erano registrati assalti a banche con modalità simili. Carabinieri e polizia stanno cercando di comprendere se dietro la serie di raid sia opera di un solo gruppo di banditi.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Alessandria, sparatoria a Sale: raffiche di kalashnikov contro i carabinieri. Banditi in fuga, posti di blocco in tutta la zona

next
Articolo Successivo

Siena, precipita dalla Torre del Mangia: morta donna di 35 anni. Si ipotizza suicidio

next