“Casapound? Se devono venire sabato in piazza per alzare il braccio, possono stare a casa loro. Lo dico francamente perché non esiste più il comunismo o il fascismo, ma solo quella gente che in maniera trasversale vuole persone che diano risposte di governo”. Così il deputato della Lega, Massimo Bitonci, ospite di Radio Radio, commenta la partecipazione di Casapound alla manifestazione leghista di domani per “l’orgoglio italiano” contro il governo Conte, il M5s, il Pd e la sindaca di Roma, Virginia Raggi. All’evento lanciato da Matteo Salvini ha aderito Giorgia Meloni e, successivamente, Silvio Berlusconi.

Sulla presenza di Casapound, Bitonci è tranchant: “Dividere ancora e fare in modo di dividersi in questo modo io non credo che faccia bene a Roma e alla comunità. Se quelli di Casapound devono venire, vengano tranquillamente. Ma se devono venire per rivendicare qualcosa che non esiste più nella storia, allora no. Esistono delle idee sovraniste, ma sovranismo non vuol dire estrema destra, ma amore per la propria provincia, per la propria regione, per il proprio Comune, per la propria nazione. E’ una cosa lecita che può essere tranquillamente trasversale per tutti i partiti“.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Manovra, Conte: “Quota 100 c’è, è un pilastro. A qualcuno può non piacere, è fisiologico, accetto tutte le opinioni”

next
Articolo Successivo

Giorgia Meloni contro l’organizzazione dell’evento in piazza San Giovanni: “Bandiere Lega? Trattati come ospiti in casa d’altri”

next