Non è vero, giura: Nicola Zingaretti non è stato avvisato via Whatsapp quando la decisione di lasciare il Pd era ormai presa. Matteo Renzi risponde al retroscena comunicato dal segretario del Pd riguardo all’addio dell’ex premier ai dem per fondare Italia Viva. “Non è così, però io ho preso l’impegno di non fare nessuna polemica con Zingaretti. Ora che esco dal partito, rientreranno D’Alema e Bersani, contenti loro contenti tutti”, dice in collegamento con Non è l’Arena su La7 ribattendo a quanto aveva raccontato il governatore del Lazio e numero uno dei Democratici.

“Ho provato a tenere insieme il Pd, ho lottato come un leone, ma non c’è stato modo di arginare le correnti interne – ha spiegato riguardo alla scissione a una manciata di giorni dalla nascita del governo Conte 2 – E allora dopo 6 anni che non si va d’accordo, ci si lascia”. Adesso, racconta “sono più sollevato, sono più libero e sereno, peso tre chili in meno”.

Italia Viva però resta accanto al Pd e al M5s nella maggioranza a sostegno di Giuseppe Conte. Il premier, durante un faccia a faccia con Maurizio Landini durante un evento della Cgil, ha aperto al carcere per gli evasori. Una legge sul punto, ricorda Renzi, “c’è, il problema non è solo fare una legge ma riuscire con le nuove tecnologie ad agevolare la lotta all’evasione: noi abbiamo fatto la fatturazione elettronica. Tracciamo i denari e garantiamo la lotta agli evasori”.

Adesso, aggiunge, “bisogna evitare l’aumento dell’Iva e delle tasse, sarebbe devastante. Conte può andare alla tutte le feste che vuole, Cgil, Meloni… l’importante è che eviti l’aumento dell’Iva e non si alzino le tasse, sarebbe poco saggio”, avverte Renzi sul fisco, come aveva già fatto Luigi Di Maio nel pomeriggio. “Ci preoccupiamo di 3 barconi di migranti che arrivano e non pensiamo a tutti i giovani che lasciano l’Italia per il lavoro – ha concluso – A me interessano le aziende e il lavoro”. Riguardo all’inchiesta della procura di Firenze sulla fondazione Open, nella quale è indagato l’ex presidente Alberto Bianchi, il leader di Italia Viva dice “pieno rispetto per i magistrati” ma, aggiunge, “bisogna aspettare le sentenze della Cassazione”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Elezioni Umbria, candidato di M5s e Pd è presidente Federalberghi. Di Maio: “È la persona giusta”. Zingaretti: “Nome forte”

prev
Articolo Successivo

Governo, Bersani: “C’è un popolo disperso di sinistra, riprendiamocelo. Renzi? Ha governato con i miei voti sputandomi addosso”

next