“Sappiamo di avere una responsabilità sulle spalle per il paese, bisogna affrontare adesso la legge di bilancio e i tanti problemi che le famiglie italiane si aspettano di vedere risolti”. A rivendicarlo Dario Franceschini, ministro della Cultura, al termine del primo Consiglio dei ministri del governo Conte 2, nella nuova cornice della maggioranza Pd-5Stelle-Leu. “Meno chiacchiere e più fatti”, ha aggiunto Franceschini, evidenziando una convergenza con il premier Conte e con il neo ministro degli Esteri Di Maio sul fatto “che un governo di coalizione deve cercare la sintesi sugli argomenti e non perdersi nello scontro continuo tra le forze politiche. Può capitare e presumibilmente capiterà ma è lo spirito che conta”. “Per risolvere i problemi delle persone bisogna andarsi incontro, ascoltarsi e cercare pazientemente la sintesi di ogni problema”, ha aggiunto. Dal neo ministro degli affari Europei, Enzo Amendola, invece, un invito a cambiare rapporto con l’Ue, rispetto al governo gialloverde Lega-5 Stelle.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Governo, la fidanzata di Di Maio Virginia Saba: “Luigi non è stanco. Il tradimento di Salvini? Preferisco non commentare”

prev
Articolo Successivo

Governo, Fioramonti: “Salvini attacca per tasse su merendine e aerei? Serve Fisco intelligente”

next