Un uomo si è gettato in acqua dalla nave Open Arms ma è stato recuperato subito da una motovedetta della Guardia costiera. È accaduto poco dopo le 8 di questa mattina. Domenica altri quattro migranti si erano gettati in acqua e sono stati recuperati dai volontari della ong. Ieri sera altri 9 migranti sono stati fatti scendere per motivi di salute: uno di loro ha la scabbia e altri due sono stati ricoverati per accertamenti. Il ministro dei Trasporti DaniloToninelli intanto ha dato la disponibilità delle motovedette della Guardia costiera al trasporto dei circa 100 migranti in Spagna, dopo il rifiuto della ong

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Mykonos, 21enne napoletano muore dopo un incidente sulla moto d’acqua: attesa autopsia per capire la causa del decesso

prev
Articolo Successivo

Migranti, altri nove naufraghi si gettano dalla Open Arms. Ong: “Situazione fuori controllo”

next