La legislatura era iniziata pure bene. Con una foto di gruppo dei ministri 5 stelle da una parte, e un selfie in giacca e cravatta di Matteo Salvini dall’altra. Erano composti, sobri e inappuntabili, poco prima di giurare davanti al Presidente Sergio Mattarella al Quirinale. Poi, qualcosa è scattato: era l’obiettivo della fotocamera dei cellulari di mezzo governo, che non ha smesso più per 14 mesi. Il precursore è stato come ovvio il leader leghista, che ha iniziato a postare foto con fan provenienti da ogni parte d’Italia e con cibi, pure quelli provenienti da ogni parte d’Italia. A imitarlo tra i 5 Stelle, riscuotendo un successo di gran lunga minore a quello previsto, sono stati soprattutto il ministro delle Infrastrutture Danilo Toninelli e quello dello Sviluppo Economico Luigi Di Maio. Grazie alla loro attività il Governo Conte sarà ricordato anche come il più “selfoso” della storia repubblicana. Quello in cui i vicepremier organizzavano i selfie di massa al termine dei comizi, i Ministri si facevano vedere sugli sci e i contestatori usavano i finti autoscatti come arma di protesta. Ecco i 12 scatti che ricorderemo di questo Governo, dal più al meno dimenticabile.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

SALVIMAIO

di Andrea Scanzi 12€ Acquista
Articolo Precedente

Carlo Verdone, l’imitazione del fan salentino è perfetta: “Ecco cosa mi ha detto”. Il video pubblicato dall’attore

next
Articolo Successivo

L’ironia di Fiorello sul governo: Salvini è il gatto che si mangia il topo (M5s), il Pd un cane innocuo

next