“L’ultima delle cose che ci interessano è avere qualche ministero in più, qualche poltrona in più. Anzi, le sette poltrone della Lega sono a disposizione degli italiani. O si possono fare le cose oppure si torna a votare”. Lo ha detto il leader della Lega, Matteo Salvini, nel corso di un comizio a Sabaudia. “Non mi uscirà mai una parola negativa su Di Maio o Conte”, ma “qualcosa si è rotto negli ultimi mesi

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Governo, ipotesi crisi: vertice tra Salvini e Conte di un’ora. Poi va in piazza: “Qualcosa si è rotto, ma no ai rimpastini”

next
Articolo Successivo

Governo, Salvini: “No reddito di cittadinanza e salario minimo a tutti. M5s? Se passi più tempo a litigare bisogna fare scelte da adulti”

next